Progettazione antincendio degli impianti elettrici

Codice corso: VVF

Il corso ha l’intento di fornire gli strumenti necessari per individaure le misure di sicurezza da applicare agli impianti elettrici per il conseguimento dei seguenti obiettivi: non costituire causa di innesco di incendio o di esplosione; non costituire causa di propagazione degli incendi; non costituire pericolo per gli occupanti a causa della produzione di fumi i gas di combustione; garantire la continuità di esercizio dei servizi di sicurezza; garantire la sicurezza dei soccorritori.

Il CEI ha sviluppato un percorso formativo teso alla divulgazione dei requisiti minimi di sicurezza che devono avere gli impianti elettrici nelle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi individuate nell’allegato I del DPR 151/2011.
Gli argomenti trattati saranno i seguenti:
Elementi normativi;

  • Criteri di valutazione del rischio di incendio
  • Criteri di sicurezza antincendi generali da applicare agli impianti elettrici dettati dal nuovo codice di prevenzione incendi (DM 03/08/2015) e delle regole tecniche di prevenzioni incendi; 
  • Criteri di progettazione per la continuità di esercizio, in caso di incendio, dell’alimentazione elettrica degli impianti di protezione attiva;
  • Criteri di sicurezza antincendi particolari da applicare nei luoghi a maggior rischio in caso di incendio;
  • Criteri di verifica degli impianti elettrici ai fini della sicurezza antincendio;
  • Documentazione soggetta a controllo da parte dei Vigili del Fuoco.

Non saranno oggetto del corso i luoghi con pericolo di esplosione ad eccezione delle centrali termiche, delle autorimesse/autofficine e dei laboratori chimici per i quali verranno evidenziate e commentate le condizioni di esercizio previste dalla Guida CEI 31-35/A che consentono di classificare tali ambienti come luoghi NON ATEX.

 

Scopo

Il corso, pertanto, è stato progettato con l’intento di fornire gli strumenti necessari per poter procedere alla individuazione delle misure di sicurezza da applicare agli impianti elettrici al fine di garantire il conseguimento almeno dei seguenti obiettivi:

  • Non costituire causa di innesco di incendio o di esplosione
  • Non costituire causa di propagazione degli incendi
  • Non costituire pericolo per gli occupanti a causa della produzione di fumi i gas di combustione
  • Garantire la continuità di esercizio dei servizi di sicurezza
  • Garantire la sicurezza dei soccorritori

Destinatari

I destinatari di questo nuovo corso sono i professionisti, già in possesso di adeguate competenze in materia di progettazione e/o realizzazione di impianti elettrici, che hanno l’esigenza di integrare/approfondire le proprie conoscenze con le nozioni sui principi generali e particolari di prevenzione incendi applicati agli impianti elettrici.

Pertanto figure professionali cui è rivolto il progetto sono:

  • Il progettista degli impianti elettrici
  • Il responsabile dell’impresa di costruzione dell’impianto elettrico
  • I responsabili dei Servizi di Prevenzione e Protezione
  • I responsabili dei Servizi di manutenzione elettrica

Programma

Prima giornata

Ore 09.00 - Registrazione e presentazione del corso

Ore 09.30 - Inizio lavori

Elementi normativi

DM 03/08/2015:

  • Livelli di presentazione per gli impianti elettrici
  • Soluzioni conformi, alternative e in deroga e reative procedure DPR 151/2011 D.Lgs 81/08: Titolo III/Capo III: Valutazione e classificazione del rischio elettrico.

I requisiti generali degli impianti nelle attività soggette

  • Requisiti di sicurezza antincendi delle Connessioni di utenti attivi e passivi alle reti BT/MT/AT delle imprese di distribuzione secondo CEI 0-21 e CEI 0-16.

Ore 11:30 intervallo

I requisiti generali degli impianti nelle attività soggette

  • Le macchine elettriche secondo DM 15/07/2014 e CEI EN 61936-1
  • Gli impianti fotovoltaici secondo CEI 82-25 e Circolare VVF 1324/2012: criteri di valutazione del rischio;
  • I requisiti dei quadri di distribuzione: ubicazione, connessioni dispositivi di protezione contro sovracorrenti e guasti a terra;
  • Criteri di sezionamento di emergenza e relativi circuiti di comando.

Ore 13:30 - Pausa Pranzo

I requisiti generali degli impianti nelle attività soggette

  • Il rischio di incendio dai guasti serie
  • Altre misure contro l’innesco (Capitolo 422)
  • Misure contro la propagazione (Capitolo 527)
  • Cavi, condutture a rischio di incendio

Ore 15:30 - Intervallo

  • Alimentazione dei servizi di sicurezza (capitoli 35 e 36 norma CEI 64-8 e norme di impianto UNI)

Ore 17:30 - discussione finale

Ore 18.00 - conclusione dei lavori

 

Seconda giornata

Ore 09:30 - Inizio lavori

Requisiti particolari negli ambienti a maggior rischio in caso di incendio

  • Locali di pubblico spettacolo (Sezione 752, DM 19/08/1996 e Guida 64-54
  • Strutture alberghiere (DM 09/04/94 e Guida 64-55)
  • Uffici: DM 22/02/2006 e DM 08/06/2016
  • Edifici scolastici: DM 26/08/1992 e Guida 64-52

Ore 11:30 : intervallo

Requisiti particolari negli ambienti a maggior rischio in caso di incendio

  • Capitolo 751 norma CEI 64-8
  • Strutture sanitarie (Capitolo 710, DM 18/09/2002 e Guida 64-56)
  • Centri commerciali (DM; 27/07/2010 e Guida 64-51)
  • Edifici storici (norma CEI 64-15)
  • Fiere, mostre e stand (Capitolo 711)
  • Impianti elettrici nelle Autorimesse/autofficine, Centrali Termiche, Laboratori chimici (Guida 31-35/A)

Ore 13:30: Pausa Pranzo

Requisiti particolari

  • Impianti elettrici temporanei nei locali di pubblico spettacolo

Verifiche

  • Verifiche sugli impianti elettrici ai fini della sicurezza antincendio

Ore 16:00 - intervallo

  • DM 07/08/2012: documentazione sulle installazioni elettriche soggetta a controllo dei Vigili del Fuoco

Ore 17.00 - Test finale e discussione

Ore 18:00 - Fine dei lavori

Relatori

I relatori sono dirigenti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, abilitati dal CEI e riconosciuti idonei alla docenza per il corso in oggetto.

Modalità di iscrizione

Le iscrizioni dovranno pervenire entro 7 giorni  precedenti la data d’inizio del corso. Iscrizioni posteriori a questa data, saranno accettate subordinatamente alla disponibilità dei posti.

Modalità di partecipazione

Il numero massimo di partecipanti è di 25 persone. I partecipanti potranno usufruire dello sconto riservato ai Soci per l’acquisto di pubblicazioni e prodotti CEI. Al termine del corso verrà rilasciato l’attestato di partecipazione CEI.

Durata

Il corso ha durata di 16 ore.

Materiale Didattico

Ad ogni partecipante al corso verrà consegnata, come dotazione personale, la seguente documentazione prodotta dal CEI:

  • Pubblicazione CEI sugli argomenti trattati nell’ambito del corso
  • Link contenente file di testi di Leggi, Decreti e documentazione aggiuntiva.

Prossime Edizioni
2020
20
maggio
Milano (MI), via Saccardo 9
Edizioni online
E-learning
cfp Periti
CEI - Comitato Elettrotecnico Italiano
Via Saccardo, 9 - 20134 Milano (MI)

P.IVA06357810156<
Codice Univoco SDI per fatturazione elettronicaSUBM70N

Email info@ceinorme.it
Telefono+39 02 21.006.1
Fax+39 02 21.006.210