La Verifica degli impianti di messa a terra

Codice corso: 0-14Terra

Presentazione Mod. A “La verifica degli impianti di messa a terra alimentati con tensione fino a 1.000 V in c.a.”

Il D.P.R. 462/01 “Regolamento di semplificazione del procedimento per la denuncia di installazioni e dispositivi di protezione contro le scariche atmosferiche, di dispositivi di messa a terra di impianti elettrici e di impianti elettrici pericolosi” prevede che le verifiche periodiche degli impianti di messa a terra siano effettuate da ASL, ARPA o da organismi abilitati dal Ministero dello Sviluppo Economico. A questo titolo il CEI ha pubblicato la Guida 0‐14, con l’intenzione di chiarire alcuni aspetti organizzativi e tecnici da rispettare per svolgere correttamente l’attività di verifica da parte degli organismi abilitati. Il Modulo A di questo corso intende chiarire l’iter necessario per eseguire una verifica su impianti di messa a terra alimentati con tensione fino a 1.000 V, analizzando nel dettaglio le principali fonti legislative e normative applicabili, la verifica della documentazione tecnica a supporto, l’analisi preventiva del corretto dimensionamento e costruzione del dispersore, senza tralasciare le tecniche di misura con esempi pratici.

Presentazione Mod. B “La verifica degli impianti di messa a terra alimentati con tensione superiore a 1.000 V in c.a.”

Con la pubblicazione e l’entrata in vigore della Norma CEI EN 50522, che sostituisce in parte la Norma CEI 11‐1, sono stati introdotte importanti modifiche relative al dimensionamento dell’impianto di messa a terra ed alla protezione contro i contatti indiretti. Il Modulo B di questo corso, intende chiarire le novità introdotte dalle norme CEI EN 61936‐1 e CEI EN 50522, in particolar modo per coloro che sono interessati alla verifica degli impianti di messa a terra come organismi abilitati dal Ministero dello Sviluppo Economico ai sensi del D.P.R. 462/01, anche in questo caso analizzando nel dettaglio le modalità per valutare il corretto dimensionamento e costruzione del dispersore, e fornendo indicazioni sulle tecniche di misura con esempi pratici.

Scopo

Informare e formare il verificatore sulle modalità previste dalle Guide CEI 0‐14 e 64‐14 per la corretta verifica degli impianti con riferimento all’analisi documentale, esame a vista, prove e misure.

Destinatari

Enti verificatori, impiantisti e tutti coloro che a vario titolo sono coinvolti nelle verifiche periodiche degli impianti di terra.

Programma

MODULO A

Prima giornata

Ore 09.00 Registrazione e presentazione del corso 

Ore 09.30 Inizio Lavori

  • La Guida CEI 0-2 e la Guida CEI 64-14
  • Principali riferimenti legislativi nazionali
  • Esame della documentazione tecnica
  • Esame a vista dei luoghi e degli impianti
  • Protezione contro i contatti diretti ed indiretti
  • Limiti delle protezioni

Ore 13.30 - 14.30 Pausa pranzo

  • Scopi della messa a terra
  • Tensioni ammissibili
  • Tipi di dispersori
  • Influenza della profondità di interramento
  • Dispersori di piccole e medie dimensioni
  • Gli strumenti di misura analogici e digitali
  • Gli errori

Ore 18.00 Conclusione della prima giornata

Seconda giornata

Ore 09.30 Inizio lavori

  • La misura della resistenza di terra-metodologie e tecniche a seconda del tipo di dispersore
  • Tecniche per la misura della resistività del terreno
  • La misura dell’impedenza dell’anello di guasto nei sistemi IT
  • La misura della corrente di primo guasto a terra nei sistemi IT
  • La prova dei dispositivi di protezione differenziale
  • Prova della continuità dei conduttori di terra di protezione ed equipotenziali

Ore 13.30 - 14.30 Pausa pranzo

  • Esercitazioni sul calcolo di dimensionamento di dispersori di varie tipologie

Ore 18.00 Conclusione della seconda giornata

MODULO B

Prima giornata

Ore 09.00 Registrazione e presentazione del corso

Ore 09.30 Inizio lavori

  • Le Norme CEI EN 61936-1 e CEI EN 50522
  • La protezione contro i contatti indiretti
  • La messa a terra di impianti a tensione > 1.000 V

Ore 13.00 - 14.00 Pausa pranzo

  • Il passaggio da neutro isolato a neutro compensato
  • Potenziali trasferiti
  • Problemi all’interfaccia alta-bassa tensione

Ore 18.00 Conclusione della prima giornata

Seconda giornata

Ore 09.30 Inizio lavori

  • La misura della resistenza di terra-metodologie e tecniche
  • La misura dell’impedenza dell’anello di guasto nei sistemi TN
  • Le misure delle tensioni di passo e contatto

Ore 13.00 Conclusione della seconda giornata

 

 

Relatori

I relatori sono esperti del settore, abilitati dal CEI e riconosciuti idonei alla docenza per il corso in oggetto.

Modalità di iscrizione

Le iscrizioni dovranno pervenire entro 7 giorni lavorativi precedenti la data d’inizio del corso. Iscrizioni posteriori a questa data, saranno accettate subordinatamente alla disponibilità dei posti.

Modalità di partecipazione

Il numero massimo di partecipanti è di 25 persone. I partecipanti potranno usufruire dello sconto riservato ai Soci per l’acquisto di pubblicazioni e prodotti CEI. Al termine del corso verrà rilasciato l’attestato di partecipazione CEI.

Durata

Il corso è articolato in due moduli:

  • Mod. A della durata di due giornate
  • Mod. B della durata di una giornata e mezzo.

Materiale Didattico

Ad ogni partecipante al corso verrà consegnata, come dotazione personale, la seguente documentazione prodotta dal CEI:

  • pubblicazione CEI sugli argomenti trattati nell’ambito del corso
  • Guida CEI 0‐14 (del valore di € 60,00)

Prossime Edizioni
2019
9
settembre
Provaglio d'Iseo (BS), Via Edison 18
cfp Ing, cfp Periti, cse, rspp
2019
2
dicembre
Milano, Via Saccardo 9
cfp Periti, cse, rspp
2020
20
aprile
Milano (MI), via Saccardo 9
CEI - Comitato Elettrotecnico Italiano
Via Saccardo, 9 - 20134 Milano (MI)

P.IVA06357810156
Codice Univoco SDI per fatturazione elettronicaSUBM70N

Email info@ceinorme.it
Telefono +39 02 21.006.1
Fax+39 02 21.006.210